Viaggio

L’adrenalina per il Chica Loca Oman Edition si accenderà il 18 gennaio 2020,
quando le 20 bikers selezionate a Pavia il 14 e il 15 settembre e a Varano (Pr) il 21 e 22 settembre,
spiccheranno il volo da Malpensa per la penisola araba che ospiterà la manifestazione.

Destinazione Salalah, capitale della regione del Dhofar, nell’Oman Meridionale,
quartier generale del Challenge tutto al femminile: qui si svolgeranno le operazioni preliminari
presa di possesso del veicolo, controllo documenti, controllo delle dotazioni obbligatorie per i piloti),
oltre ovviamente alla consegna dei pettorali.
Il pernottamento tra una tappa e l’altra è previsto in bivacco, mentre a Salalah si dormirà in hotel.

Il ritorno in Italia è previsto per il 26 gennaio 2020.

Challenge

Partendo da Salalah, il Chica Loca Oman Edition si svilupperà attraverso cinque tappe, alle quali
si aggiungeranno tre prove bonus, per un totale di circa 900 Km di tragitto.

Il percorso sarà prevalentemente in fuoristrada, nel deserto, intervallato da controlli di passaggio
e da prove di abilità. Sarà indicato da una traccia GPS e la scelta della rotta sarà a libera interpretazione
del partecipante, ma maggiore sarà la fedeltà al percorso, minori i punti di penalità.

L’organizzazione fornirà tracce GPS e cartine con il percorso prima della partenza di ogni tappa,
che sarà preceduta anche da un briefing con la comunicazione di tutte le informazioni più importanti,
comprese le eventuali variazioni di percorso.
Lungo le tappe, saranno presenti uno o più punti di assistenza meccanica, i punti di passaggio obbligatori
e il chiudi pista 4X4, oltre naturalmente all’organizzazione.

Mezzi

Al Chica Loca Oman Edition potranno partecipare due categorie di concorrenti:
MARATHON, un solo pilota per equipaggio, e TEAM, che prevede due piloti.

Per quanto riguarda i mezzi, invece,
saranno ammessi le moto di tipo enduro, monocilindriche di tutte le cilindrate, a 2 o 4 tempi;
i quad a 2 o 4 ruote motrici, di tutte le cilindrate, a 2 o 4 tempi;
i buggy a 2 o 4 ruote motrici, di tutte le cilindrate, a 2 o 4 tempi.

Motori, sfida, adrenalina, avventura, deserto:
il programma del Chica Loca Oman Edition è un susseguirsi di emozioni e piaceri.
Non ti resta altro da fare che accendere i motori, dare gas e iscriverti alle selezioni.

Viaggio

L’adrenalina per il Chica Loca Oman Edition si accenderà il 18 gennaio 2020,
quando le 20 bikers selezionate a Pavia il 14 e il 15 settembre e a Varano (Pr) il 21 e 22 settembre,
spiccheranno il volo da Malpensa per la penisola araba che ospiterà la manifestazione.

Destinazione Salalah, capitale della regione del Dhofar, nell’Oman Meridionale,
quartier generale del Challenge tutto al femminile: qui si svolgeranno le operazioni preliminari
presa di possesso del veicolo, controllo documenti, controllo delle dotazioni obbligatorie per i piloti),
oltre ovviamente alla consegna dei pettorali.
Il pernottamento tra una tappa e l’altra è previsto in bivacco, mentre a Salalah si dormirà in hotel.

Il ritorno in Italia è previsto per il 26 gennaio 2020.

Challenge

Partendo da Salalah, il Chica Loca Oman Edition si svilupperà attraverso cinque tappe, alle quali
si aggiungeranno tre prove bonus, per un totale di circa 900 Km di tragitto.

Il percorso sarà prevalentemente in fuoristrada, nel deserto, intervallato da controlli di passaggio
e da prove di abilità. Sarà indicato da una traccia GPS e la scelta della rotta sarà a libera interpretazione
del partecipante, ma maggiore sarà la fedeltà al percorso, minori i punti di penalità.

L’organizzazione fornirà tracce GPS e cartine con il percorso prima della partenza di ogni tappa,
che sarà preceduta anche da un briefing con la comunicazione di tutte le informazioni più importanti,
comprese le eventuali variazioni di percorso.
Lungo le tappe, saranno presenti uno o più punti di assistenza meccanica, i punti di passaggio obbligatori
e il chiudi pista 4X4, oltre naturalmente all’organizzazione.

Mezzi

Al Chica Loca Oman Edition potranno partecipare due categorie di concorrenti:
MARATHON, un solo pilota per equipaggio, e TEAM, che prevede due piloti.

Per quanto riguarda i mezzi, invece,
saranno ammessi le moto di tipo enduro, monocilindriche di tutte le cilindrate, a 2 o 4 tempi;
i quad a 2 o 4 ruote motrici, di tutte le cilindrate, a 2 o 4 tempi;
i buggy a 2 o 4 ruote motrici, di tutte le cilindrate, a 2 o 4 tempi.

Motori, sfida, adrenalina, avventura, deserto:
il programma del Chica Loca Oman Edition è un susseguirsi di emozioni e piaceri.
Non ti resta altro da fare che accendere i motori, dare gas e iscriverti alle selezioni.

L’Oman è un sultanato di circa tre milioni di abitanti che si trova nella parte sudorientale della penisola araba: confina con gli Emirati Arabi, l’Arabia Saudita e lo Yemen, si affaccia sul mar Arabico e sul Golfo Persico. E’ una destinazione con un potenziale attrattivo enorme, dove si può viaggiare sicuri e trovare immediatamente un grande feeling con la splendida natura che la rende una delle mete più glamour di questi anni.

Ci sono 1.700 chilometri di coste con spiagge vergini e meravigliosi fondali, ma anche cime che si elevano fino a tremila metri. C’è il deserto più “deserto” del mondo, il Rub’Al Khali, detto il Quarto Vuoto, il secondo più grande al mondo dopo il Sahara, e la penisola di Musandam, nell’estremo nord, con i suoi fiordi e le sue grotte. Ci sono i wadi, ovvero piccoli e grandi canyon che si gonfiano d’acqua con le piogge stagionali e attorno ai quali sorgono tranquille oasi, e ci sono autentici mari di sabbia come il Wahiba Sands. Natura, mare, deserto, montagne, canyon, letti di fiume senz’acqua da trasformare in piste sterrate: questo è l’Oman. Un paese che ha tutti gli elementi per ospitare un motorally per sole donne che lascerà senza fiato dal primo all’ultimo minuto.

L’Oman è un sultanato di circa tre milioni di abitanti che si trova nella parte sudorientale della penisola araba: confina con gli Emirati Arabi, l’Arabia Saudita e lo Yemen, si affaccia sul mar Arabico e sul Golfo Persico. E’ una destinazione con un potenziale attrattivo enorme, dove si può viaggiare sicuri e trovare immediatamente un grande feeling con la splendida natura che la rende una delle mete più glamour di questi anni.

Ci sono 1.700 chilometri di coste con spiagge vergini e meravigliosi fondali, ma anche cime che si elevano fino a tremila metri. C’è il deserto più “deserto” del mondo, il Rub’Al Khali, detto il Quarto Vuoto, il secondo più grande al mondo dopo il Sahara, e la penisola di Musandam, nell’estremo nord, con i suoi fiordi e le sue grotte. Ci sono i wadi, ovvero piccoli e grandi canyon che si gonfiano d’acqua con le piogge stagionali e attorno ai quali sorgono tranquille oasi, e ci sono autentici mari di sabbia come il Wahiba Sands. Natura, mare, deserto, montagne, canyon, letti di fiume senz’acqua da trasformare in piste sterrate: questo è l’Oman. Un paese che ha tutti gli elementi per ospitare un motorally per sole donne che lascerà senza fiato dal primo all’ultimo minuto.